senza categoria

Verucchio

Cosa vedere a Verucchio?

Sembra essere amore a prima vista quando si arriva a Verucchio. Ogni via ed ogni accesso ti invita a scoprire qualcosa.

L’ideale è lasciarsi trascinare dalle suggestioni dell’incantevole cittadina e andare alla scoperta dei luoghi.

Verucchio è conosciuta come “culla dei Malatesti” perché qui ebbe inizio la potenza dei Malatesta, ad opera di Giovanni della Penna dei Billi (1150-90).

Il centro, è Piazza Malatesta: qui il palazzo del municipio ospita bellissime opere pittoriche ed è circondato dalle botteghe storiche e dalle attività del tempo.

Si segnala inoltre una Pieve Romanica del X secolo d.C. visibile dall’esterno e la chiesa della Collegiata di San Martino, in stile barocco e rinascimentale.

A fare da sfondo la magnifica cornice dell’annuale Verucchio Festival, un evento che ospita artisti musicali di fama mondiale.

Borgo medievale ricco di edifici storici, Verucchio è distesa tra due colline coronate da poderose rocche. La collina del Passerello – sui cui ruderi oggi è insediato un convento – e quella del Sasso su cui è sita la Rocca Malatestiana, uno dei castelli meglio conservati della zona.

Simbolo della città, la Rocca è visitabile al suo interno. Il panorama che si ammira passeggiando sull’orlo della cinta muraria è spettacolare. In estate, poi, il castello si rianima dando vita a serate di danze, spettacoli e rievocazioni storiche.

Il Borgo di Verucchio è un luogo semplice e raffinato che offre fiere e feste tradizionali.

Cosa vedere ancora a Verucchio?

Il famoso Museo Civico, che è racchiuso nell’antica chiesa di S.Agostino.

Le sale del Museo Civico Archelogico ospitano oggetti e corredi funerari provenienti da tombe Villanoviane trovate sotto il suolo di Verucchio.

Bellissima la Sala dei Mantelli con corredi funebri, reperti ed armi appartenenti ai guerrieri.

Nel museo si può anche ammirare il trono coi corrispettivi corredi di un membro dell’aristocrazia del VIII secolo a.C.

San Francesco a Verucchio

Il Convento di San Francesco risale al 1200. Nel chiostro si erge il più vecchio cipresso d’Italia che, secondo la leggenda, sarebbe stato piantato da San Francesco.  Il cipresso, alto oltre venticinque metri, sarebbe germogliato dal bastone che il santo usava per camminare.

All’interno del Convento vi sono affreschi che raccontano lo stile di vita della comunità francescana.

Il convento è situato a in una frazione più recente, Villa Verucchio, in cui vi è anche la possibilità di fare un po’ di shopping…

Verucchio cosa vedere bedandbreakfastlavilladellartista.com

I principali ristoranti di Verucchio:

    • la Rocca (romagnolo)
    • Mastin vecchio (romagnolo)
    • la Barcaccia (osteria)
    • Casa Zanni (romagnolo)
    • Locanda abbruzzese (pizza e carne)
    • Osteria di villa (pesce)